Sergio Serra

Ville e palazzi della nobiltà in Sardegna
Alghero, Bosa, Oristano e i centri minori

 


Anno: 1997

Collana: I Percorsi [3]

Formato: 21x20 cm

ISBN: 88-86799-20-9

 

Pagine: 108

Illustrazioni: 56 (a colori)

Prezzo: € 25,00

Argomento: Arte


Il libro:
Le dimore dei nobili costruite in Sardegna dal Medioevo in poi offrono un itinerario di notevole interesse storico e artistico che segue le affascinanti città della costa occidentale dell'isola: Alghero catalana, Bosa dei Malaspina e Oristano dei giudici sardi, proseguendo per una serie di centri minori.
L'itinerario viene completato con l'illustrazione dei centri minori della Sardegna nei quali i nobili importarono nuovi stili architettonici. Catalani, aragonesi, valenzani, aristocratici spagnoli, sardi e gentiluomini inglesi diedero un nuovo architettonico e artistico a località e paesi nei quali i modelli della cultura popolare erano gli unici conosciuti.
Gli esempi di quest'architettura minore meritano di essere studiati e salvati: villa Piercy di Badde Salighes, la Casa Sequi a Macomer, il Palazzo Pilo-Boyl a Milis, il Castello e il parco dei Castelvì a Laconi, la Casa Orrù di Gesturi, la villa Asquer di Tuili, il Palazzo Zapata di Barumini, il Palazzo Santa Cruz di Mandas, il Castello di Sanluri, la Casa Carcassona di Serdiana, la villa Tola a San Sperate, la villa Nieddu di Pula e il Palazzo Sanjust a Teulada.

L'autore:
Sergio Serra, studioso di genealogia e araldica, membro del Collegio Araldico di Roma, collaboratore dell'Enciclopedia nobiliare L'ordre de la Noblesse.

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.