Sabrina Sabiu

ROSAS
Una miniera
nella Sardegna contemporanea

 


ESAURITO

Anno: 2007

Collana: Uomini e miniere (2)

Formato: 17x21 cm

ISBN: 978-88-95462-05-9

 

Pagine: 208

Illustrazioni: 208 a colori

Prezzo: € 25,00

Argomento:
Storia delle miniere


Il libro:
Nel comune di Narcao, Sardegna sud occidentale, territorio del basso Sulcis, sorge la miniera di Rosas, attiva da metà Ottocento sino agli anni Ottanta del Novecento. All’interno dell’epopea delle miniere sarde le concessioni di Rosas, la cui storia viene ricostruita in questo libro, rappresentano un capitolo importante per la continua presenza di capitali e tecnici italiani ed europei che lasceranno traccia indelebile nell’architettura industriale, nei ritmi produttivi e nelle innovazioni tecnologiche, a cominciare dalla laveria a vapore per la lavorazione del piombo e dello zinco. Lo stesso paese di Narcao subirà un processo di ammodernamento precoce dotandosi di una rete viaria, ferroviaria e telegrafica funzionale alle attività di sfruttamento minerario del suo territorio.
In pieno fascismo, negli anni Trenta del Novecento, l’autarchia economica sorreggerà artificialmente alti livelli produttivi con la chiusura nei confronti del mercato internazionale. Nel secondo dopoguerra le miniere sarde, compresa quella di Rosas, non reggeranno la competizione internazionale, nonostante l’impegno tecnico e finanziario dell’imprenditoria pubblica durato decenni, attraverso il doppio intervento dello Stato e della Regione Autonoma della Sardegna.
L’autrice ha ricostruito con passione la storia di Rosas attraverso documenti inediti, mappe e fotografie riprodotte in questo volume. Una parte del libro raccoglie le intense testimonianze di donne e uomini: cernitrici, minatori, carpentieri e tecnici che, per tutto il Novecento, hanno vissuto con totale dedizione la cultura e l’economia della miniera.
Il salvataggio e il restauro delle architetture industriali di Rosas, fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Narcao e dal Parco Geominerario della Sardegna, aprono un nuovo capitolo di turismo culturale che valorizza la memoria storica e ambientale di un’antica e orgogliosa comunità mineraria.

L'autrice:
Sabrina Sabiu, laureata in filosofia, docente e studiosa di storia della Sardegna, collabora con riviste e amministrazioni pubbliche nel campo della consulenza museale e culturale.

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.