Ciriaco Antonio Tola 

Cantones e mutos

 


Anno: 1997 - edizione anastatica

Collana: I Griot [16]

Formato: 13x20,5 cm

ISBN: 88-86799-17-9

 

Pagine: 400

Prezzo: € 20,00

Argomento: Poesia

Con scritti di B. Bandinu
e A. Liori


Il libro:
Tola, poeta in lingua sarda, sente il clima del Risorgimento italiano e lo spiega in versi ai sardi delle Barbagie e del Logudoro, regioni interne dell'isola.
Quella di Chirc'Antoni Tola è una poesia didascalica, che vuole insegnare ai rudi pastori il valore dell'agricoltura specializzata contro una pastorizia che durava, da migliaia di anni, orgogliosa e incontrastata, nelle montagne isolane.
Il borghese illuminato traduce in lingua sarda e fa rappresentare a teatro Metastasio e Vittorio Alfieri per ammonire e redimere i suoi concittaadini prigionieri di faide terribili. Queste sue poesie in lingua sarda, satiriche, amorose, ma anche di forte impegno civile, predicano la tolleranza e il perdono contro la violenza.
Cantones e Mutos, pubblicato postumo nel 1913 a Teramo, è stato utilizzato da storici e antropologi come fonte per ricostruire la cultura e la società nella Sardegna dell'Ottocento.

L'autore:
Ciriaco Antonio Tola: nato a Bitti nel 1785 e morto nel 1868. Esattore, consigliere comunale e sindaco del suo paese. Fu tra i rappresentati illuminati di una borghesia terriera protagonista nell'Ottocento delle riforme che ebbero nelle zone pastorali della Sardegna un impatto traumatico.

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.