Giampolo Lallai
Associazione culturale
"Cuncordia a Launeddas"
(a cura di)

Launeddas 

 


Anno: 1997

Formato: 25,5x28 cm

ISBN: 88-86799-13-6

Pagine: 304

RECENSIONI 

Illustrazioni: 180

Prezzo: € 100,00

Argomento: Musica e tradizioni popolari

Coedizione con l'ISRE


Il libro:
Il libro racconta lo strumento musicale più antico della Sardegna: dalle rappresentazioni nei primi bronzetti dei popoli nuragici, alle miniature medievali fino all'ingresso nella musica rock. 
L'intera storia della musica e della cultura in Sardegna viene rivisitata seguendo le testimonianze studiate e presentate da 21 autori tra storici, archeologi, musicologi, storici dell'arte, glottologi, giornalisti e appassionati suonatori. 

Il libro si divide in quattro sezioni:

I PROTAGONISTI
Launeddas nell'arte. Le launeddas tra scrittori e viaggiatori. Il periodo d'oro tra l'800 e gli anni Trenta del '900. Il declino. La crisi. Il recupero. Is launeddas nelle grandi feste popolari. Incontri con i suonatori. Le launeddas oltre la tradizione.

LE RADICI STORICHE
Dal bronzetto nuragico di Ittiri alle miniature spagnole medievali, ai bassorilievi dell'architettura popolare.

LO STRUMENTO
La raccolta delle canne. La costruzione dello strumento. La tecnica del fiato continuo. L'acustica delle launeddas. Conoscere e suonare le launeddas. Microstrutture melodiche della musica sarda.

LA DISCOGRAFIA
La prima raccolta selezionata dell'intero patrimonio sonoro sulle launeddas che documenta gli autori e i suonatori più importanti dal 1930 ad oggi.

Gli autori:
Giovanni Lilliu, Salvatore Naitza, Maria Grazia Scano, Ermenegildo Lallai, Giampaolo Lallai, Antonio Romagnino, Giovanni Dore, Giacomo Serreli, Dante Tangianu, Luciano Montisci, Ignazio Zucca, Antonio Fanari, Gianfranco Meloni, Giulio Pala, Paolo Bernardini, Vincenzo Santoni, Giulio Pulis, Pietro Sassu, Giampaolo Mele, Ignazio Francesco Spano, Francesco Sirigu.

 

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.