Immacolata Cinus

CAGLIARI BORGHESE NELLA SECONDA METÀ DELL'OTTOCENTO


Copertina Immacolata Cinus

Anno: 2009

Collana: Agorà [44]

Formato: 15,5x21 cm

ISBN: 978-88-95462-25-7

 

SOMMARIO

Pagine: 284

Prezzo: € 45,00

Argomento:
Storia Moderna e Contemporanea


Il libro:
Questo libro è dedicato al processo di modernizzazione subito nell’Ottocento dalla più importante città della Sardegna. Il volto di Cagliari cambia in pochi anni per iniziativa di una dinamica classe borghese in ascesa composta da commercianti, imprenditori, liberi professionisti, politici e pubblici funzionari.
Immacolata Cinus segue le tappe di questa trasformazione urbana attraverso i dibattiti, i progetti e la costruzione di tre grandi opere pubbliche lungamente sognate e realizzate concretamente negli anni successivi all’Unità d’Italia: l’acquedotto di “Corongiu”, l’ammodernamento del porto e l’inaugurazione del primo tronco ferroviario che avrebbe
unito Cagliari a Sassari. 

Sommario

  • Ripensare una storiografia su Cagliari contemporanea
  • Le prospettive di modernizzazione della città
  • Un’opera grandiosa: l’acquedotto di “Corongiu”
  • La nuova frontiera del progresso cittadino: il porto di Cagliari 
  • Un sogno che diventa realtà: la prima strada ferrata in Sardegna


Autore: Immacolata Cinus ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia contemporanea presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Collabora con la rivista “Elíte e Storia”, autrice di alcuni saggi sulla storia delle élite in Sardegna, tra gli altri: La classe dirigente e le leggi speciali nella seconda metà dell’Ottocento, nel volume curato da Cecilia Dau Novelli Alle origini della rinascita. Classi dirigenti e bonifiche nella Sardegna contemporanea, AM&D Edizioni, Cagliari 2007.

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.