Anna Mura Porcu

LA LINGUA DELLA PRIMA
STAMPA PERIODICA
IN SARDEGNA (1793-1813)


Anno: 2007

Collana: Agorà [34]

Formato: 15,5x21 cm

ISBN: 978-88-95462-08-0

 

SOMMARIO

Pagine: 328

Prezzo: € 35,00

Argomento: Linguistica


Il libro:
Alla fine del Settecento compaiono in Sardegna i primi giornali: il «Gazzettino ebdomadario» (1793), il «Giornale di Sardegna» (1795-1796) e il «Foglio periodico di Sardegna» (1812-1813). Le loro pagine registrano l’invasione francese dell’isola, un tentativo di “sarda rivoluzione”, il trasferimento della corte sabauda a Cagliari e una successiva restaurazione dell’antico regime, riflettendo nel linguaggio la diversa temperie politica e culturale.
La stampa periodica nasce in concomitanza con la diffusione dell’italiano presso i ceti colti dell’isola e con l’abbandono della lingua spagnola, mentre si coglie una maggiore apertura verso le lingue straniere e un rinnovato prestigio della lingua sarda, anche scritta.
Anna Mura ha preso in esame questa produzione giornalistica, dal punto di vista lessicale e linguistico, individuando nei primi due giornali un linguaggio politico destinato ad informare e istruire i “cittadini patrioti”, in sintonia con il giornalismo italiano del periodo rivoluzionario di fine Settecento.
Il «Foglio periodico di Sardegna» rappresenta, invece, pur nel clima di rigida restaurazione, il primo vero giornale moderno dell’isola dal punto di vista della varietà dei contenuti e dell’organizzazione testuale. Lettori sono i sardi dei ceti superiori e gli stranieri presenti a Cagliari durante l’esilio della corte sabauda, in fuga dal Piemonte napoleonico.
Modelli di riferimento delle testate sarde sono la prosa letteraria e una scrittura giornalistica che si svilupperà recependo una forte spinta all’ammodernamento linguistico. Il lessico si apre al nuovo, aumenta l’influenza del francese, infine vengono accolti nuovi significati assieme a nuove forme provenienti dalla lingua comune e dai linguaggi settoriali.



L'autrice:
Anna Mura Porcu insegna Storia della lingua italiana presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Cagliari. Si è occupata di argomenti relativi alla grafia, alla sintassi, alla lessicografia, alla lingua della prosa narrativa seicentesca e della stampa periodica. Fra i suoi scritti la monografia Il Dizionario universale della lingua italiana di F. D’Alberti di Villanuova (20062) e Cultura italiana e cultura europea nella lingua della stampa periodica in Sardegna (2005).

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.