Cecilia Dau Novelli (a cura di) 

la società emergente
Élite e classi dirigenti in Sardegna
tra Otto e Novecento

 


Anno: 2003

Collana: Agorà [24]

Formato: 15,5x21 cm

ISBN: 88-86799-75-6

 

SOMMARIO

Pagine: 328

Prezzo: € 20,00

Argomento: Storia


Il libro:
Questo libro prende in esame gli stili di vita, gli ideali e la formazione delle élite a Cagliari, città guida della Sardegna contemporanea. La crisi agraria degli anni Ottanta dell’Ottocento segnò il tramonto inesorabile della nobiltà terriera anche nell’isola. La saldatura tra le famiglie dell’antica nobiltà e l’emergente classe borghese diede luogo ad un nuovo gruppo sociale che si espresse come un soggetto moderno ed aperto costituendo il nucleo centrale del partito moderato artefice dell’indipendenza, dell’unificazione e delle riforme. Ottone Bacaredda, sindaco di Cagliari per un trentennio, e Francesco Cocco Ortu, deputato per cinquant’anni e padre delle leggi speciali per la Sardegna, furono i due interpreti di più alto profilo nel periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento.

L'autore:
Cecilia Dau Novelli, professore di storia contemporanea presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Cagliari. Ha pubblicato Politica e nuove identità nell’Italia del “miracolo”, Roma 1999.

Con saggi di Giampaolo Atzei, Immacolata Cinus, Cecilia Dau Novelli, Natascia Lai, Samanta Merella e Marcella Vargiu.

© AM&D EDIZIONI
Vietata la copia e la distribuzione, anche parziale, senza la previa autorizzazione scritta.